16 agosto 2018

Ti stimo

-Ti stimo.
-Ah! Grazie... Ehm.... perché?
-Perché sei un esempio!
-Dice?
-Sì, osservare voi mi fa ricordare quanto siamo piccoli.
-"Voi" chi?
-Voi disabili.
-In che senso?
-Voi disabili ci fate capire che c'è sempre chi sta peggio di te, e che la vita va apprezzata sempre.
-Mi spiega come fa a non capire che in questo modo ci sminuisce?
-Siete speciali!
-Io non sono speciale.
-Invece lo sei. Hai una forza straordinaria.
-No guarda, in realtà ho i muscoli piuttosto debolucci.
-Ahah, che burlona. Sei sempre pronta ad affrontare tutto con un sorriso. Sei una guerriera.
-Ma che, sono pacifista.
-Hai tanto coraggio ad uscire.
-Perché, sono così impresentabile? Nel senso "Ci vuole un bel coraggio a uscire vestita così!", è questo che intende?
-Ma no, è che io se fossi in te mi ucciderei. Ci vuole tanta forza a vivere come fai tu.
-Ciao, buona giornata.
-Ti stimo.
N.b. È un'accozzaglia di cose dette davvero, anche se non in un'unica conversazione, a me o ad altre persone disabili.
[Maria Chiara]


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...