10 agosto 2017

Emma cara, ti capisco

Ciao Emma.
Ti scrivo questa mia per dirti che non sei sola ed esprimerti la mia vicinanza. Io ti capisco Emma. Davvero. So cosa si prova.
Anch'io, quando giro per strada, mi ritrovo molta gente che mi fissa: mandibola cadente e sguardo vacuo, le persone rallentano impercettibilmente il passo per scrutarmi. Mi guardano come se tentassero di capire chi sono, come se cercassero di fare un collegamento nella loro testa, come se qualcosa non gli tornasse. Lo vedo proprio che si arrovellano, chissà di cosa poi, e il loro cervello sembra andare in cortocircuito.
Penso che anche per te sia così. La gente ti guarda e pensa: "Ma quella mi sembra Emma Watson... ma sarà mica Emma Watson??"
Te, ti guardano perché sei un'attrice famosa. Me, perché uso una carrozzina elettrica. E ho come l'impressione che mettere gli occhiali da sole, come fai tu, non servirebbe a niente, ma magari ci provo.
A volte le persone si zittiscono improvvisamente quando gli passo vicino, troppo distratti dalla mia splendente presenza per essere in grado di continuare il discorso col vicino. Qualcuno addirittura si rigira verso il suddetto vicino e commenta in modo più o meno udibile cose come "Poverina, ma perché è lì sopra? Ma va da sola o è telecomandata?", mentre credo che tu colga frammenti come "Uè Johnny, ma quella non è quella che ha fatto Hermione??"
Anch'io, come te, vengo fermata per strada da gente che non conosco. In realtà non mi hanno ancora chiesto l'autografo o di fare un selfie insieme, ma credo sia solo questione di tempo. È successo però che mi facessero foto senza chiedere. Mannaggia 'sti paparazzi!
Gente che non conosco viene da me mentre magari mi sto grattando l'occhio e mi dice che sono tanto brava, anche se in realtà non ho particolari abilità recitative o particolari abilità in generale, non sono famosa, non ho inventato il repellente definitivo per zanzare e ho il vizio di mangiare tanta cioccolata.
Insomma, mai nei miei sogni più sfrenati avrei immaginato di sentirmi importante come Emma Watson quando giro per strada sulla mia carrozzina elettrica, ma sono consapevole che questo status da vip comporta sacrificio e responsabilità. Quindi Emma sono con te, con tutto il mio cuoricino.
Con affetto e comprensione,
Elena

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...